Home Educazione Finanziaria La naturalezza dell’economia nelle parole del dr. Panetta

La naturalezza dell’economia nelle parole del dr. Panetta

466
1

Finalmente anche Bankitalia parla come noi. Non più messe cantate ma una analisi sintetica e completa dello stato della nostra economia nelle parole del neo Governatore, dr. Fabio Panetta. 8 slide in tutto presentate ieri a Milano alla sede dell’ABI che racchiudono il punto di vista della nostra banca centrale. Vi ho portato le pastarelle come si usava una volta per il pranzo domenicale.  In poco più di mezz’ora la rassegna è volata via con piacere e raccontata in stretta relazione con l’economia europea e internazionale. Così abbiamo appreso che l’Europa e l’Italia sono in ritardo perchè hanno puntato su un modello di sviluppo basato sulla delocalizzazione e sulla domanda estera. Ora va a finire questa esperienza e bisogna ritornare sul mercato domestico ribilanciando queste dinamiche. L’inflazione è stata battuta ma i focolai sono ancora numerosi e questo giustifica l’atteggiamento cauto della BCE. Sul settore bancario e finanziario le cose vanno bene soprattutto se guardiamo al passato ma gli NPL hanno una tendenza a una leggera crescita e le condizioni di liquidità vanno restringendosi e quindi ci si aspetta una forte competizione sul mercato della raccolta bancaria. Interessante anche le valutazioni sul fintech e sul campo più prossimo ad esso, i pagamenti elettronici la vera miniera di informazioni che farà la grande rivoluzione. Il set di informazioni estraibile dai nostri pagamenti quotidiani è sterminato e chissà a quanti scopi può essere finalizzato. Se mangio broccoli al ristorante avrò nel tempo meno problemi di salute se mangio pizze e pasta. Esempio più che ovvio di informazione su quel che compriamo ma pensiamo se informazioni del genere vengono assemblate in app a disposizione dei grandi operatori, i bigtech.
Nei diversi fora internazionali l’attenzione è massima su questi temi insieme alla cautela per non sapere esattamente ove si va a parare. La strada è segnata però e saranno i servizi di massa con la formula del closeup a fare la differenza.

Rimane, a mio giudizio, un pò in ombra il discorso sul mercato dei NPL su cui Panetta ha mostrato qualche insoddisfazione. Come pure non ha fatto cenno al mercato degli impieghi bancari in forte calo da tempo. Poi all’improvviso Patuelli ha fatto chiudere lo streaming quando sono iniziate le domande dei banchieri presenti e siamo quindi ritornati al buio della ragione e ai vecchi riti. Peccato!

Previous article2024: anno elettorale dell’umanità
Next articleThe Old Oak

1 COMMENT

  1. In tempo di bavagli …… forse occorre accontentarsi.
    Del resto non è più la “politica” economica a trainare le sorti dei paesi, perchè le istituzioni – e da tempo – sono ormai passive e si limitano a fare solo da specchio agli umori e agli interessi di quella che è l’economia reale globalizzata, che non si mostra certamente in streaming.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here