martedì, dicembre 18

Servizi finanziari, alleanza tra il gruppo Cabel e l’americana Oracle

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

È stato con successo portato a termine in questi giorni il progetto per la localizzazione informatica al contesto bancario italiano della piattaforma internazionale Flexcube di Oracle, che consente la gestione del sistema delle applicazioni delle banche secondo i più avanzati standard tecnologici e di adattamento al business.

Nei comunicati stampa al momento della firma dell’accordo tra Oracle e Cabel, le motivazioni strategiche di tale scelta nella prospettiva del rinnovamento dell’Information Technology delle banche italiane. 

Con orgoglio di esserne stato il promotore.

Comunicati Stampa

“È stata perfezionata nei giorni scorsi dopo mesi di accurato lavoro, un’importante intesa fra Oracle e Cabel.

L’accordo punta a sviluppare e distribuire sul mercato italiano il sistema di core banking internazionale Oracle FLEXCUBE. per gestire le applicazioni bancarie di base.

Oracle, gigante dell’high tech, è il produttore di uno dei più famosi database, oltre a essere proprietario del linguaggio di programmazione Java. Ha specifiche divisioni di sviluppo software, tra cui Oracle Financial Services Software dedicata espressamente al settore bancario.

Cabel, con base a Empoli e controllato dalle Bcc di Cambiano, Pisa Fornacette, Castagneto Carducci e Viterbo, è fornitore di servizi IT per il mercato delle banche italiane sin dal 1985.

“Per soddisfare le richieste dei consumatori e diventare più agili, le banche hanno bisogno di tecnologie all’avanguardia, e il nostro obiettivo è quello di supportarle in questo senso- spiega Daniele Corsini amministratore delegato di Cabel holding- Abbiamo valutato attentamente Oracle FLEXCUBE Universal Banking e stabilito che la sua architettura flessibile orientata ai servizi e le sue funzionalità moderne rappresentano il giusto mix per aiutare noi e le nostre banche clienti”.

L’accordo con Oracle- prosegue Corsini -ci consentirà di adattare al nostro mercato la tecnologia FLEXCUBE, fornendone una versione totalmente localizzata e più adatta alle specificità italiane”.

In altre parole, la partnership mette insieme la capacità e la qualità di Oracle in ambito software con l’esperienza e la competenza di Cabel in Italia. L’obiettivo di fondo è di aiutare le banche a migliorare i processi di commercializzazione di nuovi prodotti e servizi, rispondendo ai mutevoli requisiti del mercato, avvalendosi di una tecnologia di avanguardia. Con un totale di circa 700 banche e circa 60 filiali ogni 100.000 abitanti, il mercato bancario italiano ha infatti sempre più necessità di innovazioni tecnologiche.

La partnership fra Oracle e Cabel prevede anche che 7 ingegneri indiani si stabiliscano per quasi due anni nella realtà del polo tecnologico empolese lavorando insieme ai colleghi di Cabel per il trasferimento del reciproco know how e per assicurare il successo del progetto. Per la multinazionale dell’informatica si tratta di un notevole investimento in Italia e nello specifico nel Polo tecnologico empolese al quale si riconosce di aver maturato negli anni competenze e conoscenze che ne fanno un punto di riferimento nel nostro Paese. L’investimento previsto da Cabel, che renderà disponibile il nuovo software nel 2018 sul proprio cloud privato, è di circa 22 milioni di euro nei prossimi quattro anni.

L’accordo, che vede la presenza di KPMG come advisor strategico dell’accordo, coinvolge anche un’altra realtà del polo tecnologico empolese come Var Group in veste di vero e proprio system integrator oltre che a fornitura hardware. Si prevedono ricadute positive anche sul fronte occupazionale.

Cabel, che a oggi conta circa 300 dipendenti, stima di creare in un quadriennio una venticinquina di posti di lavoro, affidandosi a competenze di alta professionalità. L’azienda toscana, fornitore di servizi IT per il mercato delle banche italiane sin dal 1985, punta a sviluppare e distribuire sul mercato italiano il sistema di core banking internazionale Oracle Flexcube per gestire le applicazioni bancarie di base. Oracle, gigante dell’high tech,è il produttore di uno dei più famosi database, oltre a essere proprietario del linguaggio di programmazione Java. La partnership fra Oracle e Cabel prevede anche che sette ingegneri indiani si stabiliscano per quasi due anni nella realtà del polo tecnologico empolese lavorando insieme ai colleghi di Cabel per il trasferimento del reciproco know how e per assicurare il successo del progetto”.

pastedGraphic.pngPress Release

Cabel and Oracle team up to target Italian banks with an innovative banking solution based on Cabel’s Private Cloud.

Leading outsourcing company serving the banking market in Italy for 30-years to deliver localized, modern, banking solution available in the private cloud  

REDWOOD SHORES, Calif. – April 2016 – Cabel, an IT service provider for the financial services market in Italy since 1985, has selected Oracle FLEXCUBE Universal Banking as the backbone of its private cloud core banking solution for the Italian banking sector. 

By replacing mission-critical modules of the current in-house developed  mainframe based solution, Oracle FLEXCUBE will  not only support Cabel in its mission to be a leading innovator in the Italian financial services market, but will help banks improve the time to market for new products and services and meet the evolving country-specific  requirements. With a total of nearly 700 banks and 53 branches per 100,000 people, the Italian banking market is poised to take advantage of technology innovations that can disrupt the landscape and create a competitive playing field. 

“To meet consumer demands and become more agile in their businesses, banks require leading edge technology, and it is our goal to support them in doing so. We evaluated Oracle FLEXCUBE Universal Banking and determined that its flexible service oriented architecture and modern functionality is the right mix to support us and our customers. The partnership between Cabel and Oracle will enable us to deliver a fully localized version of FLEXCUBE that can give banks a competitive advantage,” said Daniele Corsini, CEO of Cabel.

Oracle FLEXCUBE Universal Banking delivers a flexible modern architecture for retail, commercial and other sectors of the banking market. Cabel will host Oracle FLEXCUBE in its data center and will deliver a fully localized version in a private cloud environment, enabling Italian banks to reduce the burden on IT and significantly improve their time to deliver new products and service to consumers. 

“The combination of Oracle’s expertise in leading edge software and Cabel’s expertise in delivering financial services solutions to the Italian market will enable Italian banks to deliver innovative products and services to their customers in record time and gain significant strategic advantage over their competitors,” said Chet Kamat, SVP Banking for Oracle. “We found in Cabel an innovator who is able to leverage our flexible and modern technology to address the changes required for the digital era and deliver a superior customer experience to  retail Italian banks. The joint initiative between Oracle and Cabel will introduce flexible, market-leading Oracle applications and technology to the banks in Italy”, continued Chet Kamat.We believe that when banks use this solution they have the ability to significantly improve their productivity and financial performance”.

Share.

About Author

Leave A Reply