Home Imprese&Lavoro La scomparsa del Professor Adriano Gradi

La scomparsa del Professor Adriano Gradi

515
0

E’ con grande tristezza che Economia&FinanzaVerde annuncia la scomparsa del proprio collaboratore, professor Adriano Gradi, già dirigente superiore del Corpo Forestale dello Stato e quindi Docente universitario di Scienze Forestali.

Entrato nel Corpo Forestale dello Stato nel 1957, si era occupato di sistemazioni idraulico-forestali, di rimboschimenti e dell’applicazione delle leggi a favore della Montagna. La sua attività si era poi spostata nel settore genetico per il miglioramento dei popolamenti forestali. Ha progettato e diretto per molti anni il centro per la produzione di sementi forestali controllate e di piantine forestali di Pieve Santo Stefano (Arezzo), realizzando analoghi centri a Peri (VR) e Bovalino (RC).  Uscito dal Corpo Forestale dello Stato come Dirigente Superiore, è passato all’Università prima come professore associato dell’Università degli Studi di Padova Facoltà di Agraria, corso di laurea in scienze forestali e ambientali, poi come professore ordinario di tecnologia ed utilizzazioni forestali. Ha insegnato anche all’Università di Reggio Calabria come professore straordinario, nonché alla facoltà di Agraria di Firenze nei corsi per liberi docenti. Numerose le collaborazioni tecnico-scientifiche con Germania Francia, Austria e vari paesi dell’Est europeo. Quindi con Norvegia, Canada, Columbia Britannica, Stati Uniti, mediante la partecipazione attiva a molti congressi, ricevendo nel 1966 dalla Forstliche Abteilung der Albert-Ludwigs-Universitaet Freiburg una borsa di studio.
Nella vita civile è stato Sindaco di Pieve Santo Stefano (Arezzo), Consigliere della Provincia di Arezzo, con molte presenze in commissioni di carattere ambientale. Aveva 92 anni. Il ricordo è quello di un uomo di grande cultura ambientale, con interessi e capacità organizzative anche in campo politico e sportivo. Alla famiglia vadano le nostre più sentite e affettuose condoglianze.

Per Economia&FinanzaVerde, il professor Gradi ha scritto diversi articoli su temi di rilevanza ambientale riguardanti il patrimonio forestale, tra i quali una breve storia delle foreste, un commento sulla distruzione della foresta amazzonica, sulla creazione del Parco del Chianti, e sullo scioglimento del Corpo Forestale dello Stato, dai quali le sue elevate competenze sulla sostenibilità ambientale emergono con grande chiarezza di contenuti e di linguaggio.

Previous articleE i bagni misti? Programmi elettorali da Joyce a Benigni
Next articlePillole di educazione digitale: la sicurezza dell’Internet satellitare

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here