sabato, Agosto 24

Hiroshige 2 e altri amori giapponesi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Come promesso, il maestro Luca Alinari ci ha mandato, dopo Hiroshige mon amour 1, la sua seconda escursione nella pittura giapponese dell’Ottocento.

Il titolo è Hiroshige 2 e altri amori giapponesi. Tempo di visione: nove minuti.

È una conversazione affascinante e spontanea, filmata davanti a un fuoco che arde nel buio. La narrazione è centrata sulle differenze tra le culture artistiche occidentale e orientale, mostrando immagini della pittura del grande pittore e incisore Hiroshige e riferimenti alla cinematografia e alla letteratura giapponese contemporanea. La chiave interpretativa che il pittore Alinari riferisce ai pittori giapponesi è di grande e profonda originalità.

Gli aspetti differenzianti sono due.

Quello di una pittura che intende riprodurre la realtà così com’è, cioè non filtrata dalla sensibilità e dalla cultura dell’artista, come è invece tipico della pittura occidentale, e quello dell’assenza della moralità dei nostri canoni cristiani. È la crudezza delle cose come sono e l’esprimersi delle passioni umane ciò che contraddistingue la volontà artistica del Giappone che arriva fino a noi.

Buona visione e buona riflessione a tutti!

Share.

About Author

1 commento

  1. Francesco on

    Queste piccole perle di Luca Alinari esaltano il buon uso della parola quando vuole descrivere, senza giri o alchimie, l’essenza di una creazione artistica. Centrale nel suo discorso la costante contaminazione culturale che ha sempre contraddistinto le produzioni, in ogni tempo e luogo, degli artisti d’occidente. Fattore che non sempre può costituire valore aggiunto nella scrittura di un messaggio. Vale la pena impegnare nove minuti per ascoltarlo.

Leave A Reply