sabato, Agosto 24

Amici Futuristi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Economia&FinanzaVerde ha deciso di continuare a editare i filmati delle conversazioni del Maestro Luca Alinari, da poco scomparso, dedicate ai maggiori pittori moderni.

E’ un modo per tenerne vivo il ricordo mostrando un’attivita’, magari meno conosciuta, come quella di narratore d’arte rispetto alla sua più nota e raffinata produzione artistica.

Siamo sempre stati convinti che le sue narrazioni, di pittore che parla di pittori, rappresentino una prospettiva di grande originalità. Le sue fascinose ricostruzioni sono un patrimonio da preservare anche per l’inquadramento delle opere nei contesti storici, sociali e culturali nei quali sono nate.

L’auspicio è che le sue conversazioni divengano utile materiale didattico nelle scuole, per la naturalezza con la quale illuminano la pittura di altri grandi.

Nella circostanza presentiamo Amici Futuristi, filmato nel quale egli racconta la storia dell’amicizia profonda e creativa, dai complessi risvolti artistici e psicologici, tra Umberto Boccioni e Gino Severini, tra i massimi esponenti del maggior movimento culturale del secolo scorso. Davvero una introspezione coinvolgente, anche per l’afflato umano che la pervade.

Alinari, oltre che grande artista, è stato un intellettuale di valore e un grande umanista della pittura.

Share.

About Author

1 commento

  1. Come il “Magnifico” toscano ebbe a scrivere “quanta è bella giovinezza, che si fugge tuttavia! Chi vuol esser lieto sia, di doman non c’è certezza”, Luca Alinari, nel suo video interessantissimo e dotto, parlando della prematura scomparsa del pittore futurista Boccioni, lascia su You Tube quello che potrebbe rappresentare un vero “epitaffio”, quando nel finale lancia quella frase d’effetto e concettualmente molto valida che costituisce una vera pennellata pittorica, asserendo: “la morte è sempre ….. è banale, è sempre banale ……. è la vita che è eroica”.

Leave A Reply