Home Art Gallery Ai Weiwei: “Odyssey”, Arte e Migranti

Ai Weiwei: “Odyssey”, Arte e Migranti

955
0

Ai Weiwei è un artista, figlio di poeta, nato a Pechino il 28 agosto 1957. È noto anche  per il suo attivismo per i diritti umani.

Nel 2009 il suo blog viene chiuso dalle autorità cinesi e il 2 aprile 2011 viene anche recluso.

Una mobilitazione internazionale fa sì che dopo ottantuno giorni dall’arresto venga rilasciato su cauzione. La liberazione avviene a ridosso del viaggio del Presidente cinese Wen Jiabao in Europa e in ogni caso l’artista continuerà ad essere oggetto di pretestuosi controlli personali, anche di natura fiscale e in qualche modo collegati alla sua attività artistica.

Diplomatosi all’accademia del cinema, Ai Weiwei si è dedicato in seguito alla pittura diventando designer, architetto e regista. Nel suo lungo soggiorno negli USA, ha presentato numerose mostre e avuto molti riconoscimenti. Il video che propongo riguarda un’istallazione presentata qualche anno fa a Palermo, dedicata al tema della migrazione.

La fantasia artistica dei tanti disegni proposti in un’unica installazione minimalista confonde la temporalità del fenomeno migratorio che, come come tutti abbiamo appreso fin dai primi anni di scuola, ha interessato l’evoluzione dell’umanità intera, dall’homo erectus al sapiens sapiens, senza trovare ancora soluzione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here